Podal – T

Descrizione

Podal – T
Bolo ruminale nutraceutico a lento rilascio per le patologia podali

 

 “Gli animali che patiscono dolore ai piedi mostrano cambiamenti di postura e anomalie nella locomozione tanto più invalidanti tanto maggiore sarà la gravità della zoppia”
(Sprecher D., 1997)

“ Una condizione di dolore cronico è fonte di enorme stress per il bovino, ciò di conseguenza produce un rallentamento nei processi di guarigione, un indebolimento delle funzioni cardiovascolari e respiratorie, una ridotta capacità di ingestione e di conseguenza delle performance produttive e riproduttive.”
( Whay H.R., 2009 )

“Una bovina che si azzoppi nel post-partum e riduca l’ingestione in modo significativo anche per pochi giorni è predisposta a due patologie: chetosi e dislocazione dell’abomaso.”
(Brizzi: Le malattie del piede bovino; 2008)

La stima delle perdite economiche causate dalle zoppie sono state quantificate in numerosi studi internazionali. Mediamente si può considerare che ogni zoppia conclamata costa da 250 a 330 € tenendo conto anche della minor produzione (mediamente del 10% in meno della produzione annua), l’impatto sulla fertilità (aumento degli open-day), i costi del trattamento, l’aumento della quota di riforma (10-15%) e l’aumento della manodopera.
( Cook, Università del Wisconsin-Medison )

Le patologie podali rappresentano oggi uno dei principali problemi nell’allevamento del bovino da latte. La loro diffusione media arriva al 25 %, con gravi ripercussioni zoo-economiche.

 

La maggior parte delle lesioni podaliche di origine metabolica (non infettive) sono conseguenti ad una patologia dei tessuti interni del piede (vasi sanguigni, tessuto connettivo, cheratogeno, etc.) causata da fattori che alterano la dinamica circolatoria del pododerma.

Podal –T Che cos’è
E’ un mangime complementare in boli, specifico per prevenire e curare le principali patologie podali di origine metabolica tipiche delle bovine da latte
per la loro frequente esposizione a diversi fattori quali: acidosi subclinica (SARA), endotossine, micotossine, amine biogene, carenze, stress ambientali,
stress termici, cambiamenti di razione, etc.

Grazie alla Theca, brevetto Pro Tech srl, il rilascio dei principi attivi è controllato, costante e di lunga durata ( 7 gg).

Podal –T contiene sostanze nutrizionali, nutraceutiche e probiotiche che possono ridurre il dolore, accelerare il ripristino dei tessuti danneggiati,
favorire la ripresa della deambulazione, con tutti i benefici di un ritorno alla regolare ingestione di alimenti.

Podal –T Cosa fa
Riduce gli effetti negativi della flogosi (rubor, tumor, calor, dolor, functio laesa).
Accelera la ricostruzione dei tessuti danneggiati (accorcia i tempi di guarigione).
Migliora la deambulazione (aumento del locomotion score).
Previene gli stati carenziali.
Migliora il flusso ematico nei capillari del cheratogeno.
Migliora il complessivo benessere della vacca (meno dolore).
Riduce i gravi effetti indiretti sulla redditività aziendale, come la riduzione di latte (dal 5 al 30%), la maggior quota di riforma e gli indici di fertilità compromessi.
(Sprecher D., 1997)
(Brizzi: Le malattie del piede bovino; 2008)

 

Podal –T Quando si usa
Somministrare un bolo (con l’apposita lanciaboli) al momento del pareggio funzionale ogni qualvolta si riscontrino lesioni allo zoccolo (laminite, pododermatite
asettica diffusa, ulcere, ascessi, etc.) o in prevenzione, all’accertamento di dolore nell’appoggio dello zoccolo, specie nella fase post-partum.

Podal – T Cosa contiene:
Biotina: questa vitamina conosciuta anche come vitamina H stimola la proliferazione e la differenziazione dell’epidermide pertanto è fondamentale nella produzione del corno dello zoccolo.

Vitamina A: è per antonomasia la vitamina epitelio protettrice.
Vitamina E: la sua azione antiossidante preserva le membrane cellulari dall’azione devastante dei perossidi (radicali liberi).

Vitamina C: ha azione antiossidante e protegge le cellule dai danni dei radicali liberi; facilita anche l’assorbimento del ferro, potenzia le difese immunitarie, stimola la sintesi di collagene, favorisce il metabolismo del colesterolo, ha un’attività antiemorragica e cicatrizzante, interviene nella maggior parte delle reazioni metaboliche dell’organismo, migliora l’assorbimento dei minerali e accelera l’eliminazione di metalli tossici.

Vitamina B12: Conosciuta come “vitamina energizzante” perchè indispensabile per la sintesi di energia (entra nel ciclo di Krebs) nel metabolismo dei glucidi, rafforza il sistema immunitario e stimola l’ingestione.

Vitamina B6: fondamentale per il rafforzamento del corno dell’unghia del piede.

Zinco: una carenza di zinco determina un alterazione sia a livello della cute digitale ed interdigitale caratterizzata da ipercheratosi e paracheratosi.

Manganese: fondamentale nella formazione del tessuto osseo e della cartilagine.

Selenio: il Se è un componente della glutatione perossidasi, enzima che inattiva i radicali liberi dell’ossigeno (in sinergia con la vit. E) prevenendo danneggiamenti cellulari.

Rame: necessario per la fortificazione del tessuto corneo tramite la formazione di legami disolfuro tra i legamenti di cheratina e la fortificazione dei legami tra le fibre di collagene che sostengono l’osso del piede nella scatola cornea.

Iodio: a livello podale interviene nei processi di cicatrizzazione. E’ coinvolto anch’esso nella risposta immunitaria.

Metionina: amminoacido essenziale solforato precursore della Cistina per la formazione del cheratogeno del piede.

Estratti vegetali: queste sostanze nutraceutiche possono attenuare gli effetti indesiderati dei processi infiammatori, inoltre hanno una azione analgesica, permettendo un miglior recupero funzionale.

MSM: il metilsulfonilmetano facilita lo scambio di ossigeno, dell’anidride carbonica e dei nutrienti che promuovono i processi di guarigione dell’epidermide. L’MSM agisce come analgesico e antiinfiammatorio e ha la capacità di velocizzare la cicatrizzazione delle ferite .